Sulla strada tra Raseiniai e Šiluva l’attenzione dei viaggiatori è catturata dall’abbondanza di croci e di cappelle.

Questo progetto della Via delle croci è stato iniziato nel 2012 per celebrare 600 anni del battesimo di Samogizia nel 2013.

Nel mese di agosto si è svolto un en plein air durante il quale 12 intagliatori del legno provenienti da tutte le parti della Lituania hanno creato più di trenta sculture di legno di quercia.

Tutte le sculture sono state posizionate in un raggio di 18 km tra Raseiniai e Šiluva e il 26 agosto 2012 le statue sono state battezzate solennemente dall’archivescovo metropolitano Sigitas Tamkevičius. Questa Via delle croci è la prima in Lituania.

Dal 2017 al 2019 la Via delle croci è stata rinnovata: accanto ad ognuna delle 20 stazioni sono state aggiunte le piccole cappelle del Rosario. Le opere reppresentano i misteri del Rosario: misteri della Gioa, misteri della Luce, misteri del Dolore e misteri della Gloria.

Foto: Krzysztof Błażyca / Gość Niedzielny