• Per volontá del fondatore alla chiesa fu conferito il titolo della Nativitá di Maria ed egli si preoccupó di ottenere  le feste dell‘indulgenza, che cominciarono a diventare famose giá nel XVI secolo.
  • E queste feste attiravano folle di pellegrini dai piú lontani angoli della Lituania e perfino dalla zona oltre il Nemunas, dove prevalevano i protestanti. Una volta spazzate via le ondate protestanti in Lituania e ricorstruita la chiesa di Šiluva e rinnovate le feste dell‘indulgenza, a tali feste partecipavano a Šiluva migliaia di persone.
  • Dal 1775, ottenuto il permesso da papa Pio VI, le feste dell‘indulgenza della Nativitá della SS.ma Vergine Maria durano per una intera ottava, 8-15 settembre.
  • La polizia del governo non poteva fermare le folle di pellegrini a Šiluva nei tempi sovietici. Durante le feste dellíndulgenza a Šîluva venivano distribuite circa 50 000 sante Comunioni (LKBK, 1974. Nr. 12).
  • Attualmente partecipano alle feste dell‘indulgenza con giornate apposite soldati dell‘esercito della repubblica della Lituania, polizia, medici, comunitá cattoliche, sacerdoti e religiosi, famiglie e giovani. Durante queste feste si prega per le intenzioni attuali , per la Lituania e per la Chiesa.
  • Ogni anno vi partecipano 50–75 mila pellegrini.