M. Jurgaičio str. 2, Šiluva
  Aperto:
      8.00-20.00 (maggio-settembre)
      8.00-16.00 (ottobre-aprile)

Breve storia

La chiesa fondata da Petras Simonas Gedgaudas nel  1457-non   si è conservata, in quanto nel XVI secolo a Šiluva prevalse la riforma, i terreni e i beni della chiesa furono confiscati, la stessa chiesa fu chiusa e demolita. Rimase solo il nome della Nativitá della SS.ma Vergine Maria che il fondatore fece a tempo a dare e a far conoscere.

Dopo l‘ apparizione di Maria, avvenuta  nel 1608, vennero ritrovati prodigiosamente anche i documenti della fondazione della prima chiesa, comprovanti che  che i terreni erano proprietá dei cattolici. Fondandosi su di essi, nel 1622 fu vinta la causa, durata 15 anni, e Šiluva venne restituita ai cattolici.

Negli anni 1623–1624  fu costruita una piccola chiesa di  legno. Rinnovate le feste dellíndulgenza della Nativitá di Maria, ad esse  accorrevano folle di gente, e intorno al 1641 fu costruita una chiesa piuttosto piú grande di legno, a forma di croce. E siccome anche questa non poteva contenere tutti i pellegrini, fu costruita la chiesa attuale in muratura, consacrata il giorno 8 settembre del 1786. Nel 1974 papa Paolo VI conferí alla chiesa di  Šiluva il titolo di basilica minore, mostrandone la sua importanza.

Architettura ed interno

La chiesa di Šiluva ha due campanili, che si differenziano dal  resto del santuario di allora  che ha  i muri di mattoni non intonacati. Non si conosce, purtroppo, il nome del loro architetto.

Tuttavia è ben conosciuto l‘ autore dell‘interno,  l‘ artista

Tomas Podgaiskis. Lui ha lavorato per 10 anni, in cui ha creato decorazioni e la struttura dei sette altari, del pulpito, del battistero e l‘insieme della tribuna dell‘ organo. Questa decorazione interna si è conservata quasi senza cambiamenti per piú di duecento anni.

Planimetria internma della basilica:
1 – Altar maggiore con il  quadro della Madre di Dio con il Bambino
2 – Altare della Santa Famiglia
3 – Altare del SS.mo Cuore di Gesú
4 – Altare di S. Luigi  (prima, dei santi Pietro e Paolo)
5 – Altare di S. Francesco (prima,  di S. Giuda Taddeo)
6 – Altare di Sant‘Anna
7 – Altare dell‘Angelo custode (prima, di S. Giovanni Nepomuceno)
8 – Pulpito
9 – Battistero
10 – Organo
11 – Cappellina della Salute degli Infermi
12 – Sacrestia

Altar maggiore con il  quadro della Madre di Dio con il Bambino

Altare della Santa Famiglia

Altare del SS.mo Cuore di Gesú

Altare di S. Luigi  (prima, dei santi Pietro e Paolo)

Altare di S. Francesco (prima,  di S. Giuda Taddeo)

Altare di Sant‘Anna

Altare dell‘Angelo custode (prima, di S. Giovanni Nepomuceno)

Battistero

Pulpito